Il  Verticale ARfD% di Prolab.Q consente la gestione dei calcoli ARfD per le sostanze censite.

Ad oggi, nei paesi UE, è consentito l’uso di oltre 800 pesticidi. In base a prove sul campo, la UE ha stabilito i massimi livelli residui (MRL) di sostanze che possono essere presenti su prodotti alimentari; i singoli stati membri non possono emanare provvedimenti propri.
Le catene della GDO hanno creato, in funzione dei limiti UE, alcune regole restrittive per tutelare ulteriormente i consumatori, cercando di ridurre al minimo i danni alla salute che si possono avere ingerendo  quantità consentite di pesticidi per lungo tempo.

Nasce quindi il concetto di ARfD (Acute Reference Dose), che si riferisce alla quantità di sostanza chimica presente in un cibo che può essere assunta in un breve periodo di tempo senza provocare alcun rischio apprezzabile  per la salute.

Nel nuovo verticale ARfD sviluppato da Open-Co, l’analista dovrà inserire solamente i valori delle sostanze trovate e il sistema imposterà in automatico a zero tutte le altre sostanze (circa 800 parametri totali).

La grande innovazione è l’aggiornamento automatico dei principi attivi dal Database UE dei Pesticidi e dei limiti ad essi riferiti, tramite collegamenti diretti al sito ufficiale UE e ai siti delle singole catene della GDO.

Con un sistema di PASS/FAIL, il verticale darà un esito semaforico inerente a quale catena GDO accetterà il prodotto alimentare, in base ai  risultati analitici e con dei Rapporti di Prova ad hoc. Il Laboratorio  potrà quindi consegnare al proprio cliente un Certificato con tutte le informazioni per la vendita del prodotto alimentare.

Sei interessato al Verticale ARFD?
Per avere maggiori informazioni o per richiedere un preventivo,
scrivi a: marketing@openco.it